Dotarsi o non dotarsi di un software gestionale avanzato ed esteso? Saper calcolare il ROI dell’ERPovvero il suo ritorno di investimento e inquadrare la sua entità nelle logiche di business aziendali è il primo passo verso la conquista di una sempre maggior efficienza. È il passaggio naturale che ogni azienda deve affrontare nel momento in cui si confronta con un investimento tanto importante. E allora, come essere certi di fare la scelta giusta? La sostenibilità di una spesa è sempre commisurata al vantaggio che ne comporta, ça va sans dire. Ma quando si parla di sistemi gestionali non sono le sensazioni, bensì i dati, a guidare le mosse: motivo per cui saper valutare il corretto ROI ERP, il Return on investment, diventa essenziale. 

 

ROI ERP: più di un semplice numero 

La letteratura ha ormai da tempo confermato l’importanza di un ERP per favorire la crescita aziendale, attraverso l’integrazione di tutti i dati in cui si declina la strategia di business. Gli addetti ai lavori spiegano che adottare un ERP esteso - quale ad esempio SAP Business One - è un passaggio obbligato per aspirare all’ottimizzazione dei processi. Ed è sempre da qui che passa la possibilità di evitare incrementi di costi e problemi di gestione non programmati. I vantaggi dell’applicazione di un ERP, poi, diventano sempre più evidenti giorno dopo giorno, grazie all’integrazione del software nel quadro dell’architettura IT aziendale e alla possibilità di semplificare azioni e trovare soluzioni con modi e tempi sempre più efficienti.  

 Tutti gli indicatori di performance dell'ERP

Ecco perché calcolare il ROI ERP non significa solo ragionare in termini puramente economici. La visione strategica, la capacità di prendere decisioni real-time e il panorama di informazioni fornite in modo integrato dall’ERP rappresentano valori aggiunti diretti e tangibili con effetti di incremento del ROI, ma vi sono anche molti altri benefit non altrettanto empirici da considerare. Uno tra tutti: la capacità del sistema gestionale di risparmiare la ripetizione monotona e continua di mansioni, quali ad esempio l’inserimento di dati ridondanti nel sistema. Raccogliendo e riunificando in un’unica piattaforma le informazioni provenienti dai differenti reparti aziendali, l’ERP consente, infatti, di risparmiare su tempi e manodopera. E se questo ha effetti indubbiamente indiretti sul ROI, lo stesso può dirsi della facilità di gestione del business, favorita dallo sguardo d’insieme che l’ERP offre all’imprenditore.  

I vantaggi invisibili dell'ERP

Ma vantaggi intangibili con ripercussioni sul ROI ERP provengono anche dall’incremento della motivazione del personale, agevolato da una miglior organizzazione del lavoro, e dalla crescente soddisfazione del cliente, al quale il sistema gestionale può assicurare servizi sempre più veloci, efficienti e corretti. In altre parole, l’investimento per un ERP ha senso se osservato dal punto di vista dei vantaggi, materiali e immateriali, che esso offre complessivamente al sistema azienda. Parametri che, opportunamente analizzati, possono concorrere a calcolare il ROI ERP con una certa precisione. 

 

Scegliere un ERP sulla base della valutazione del ROI 

Compito dell’impresa, in questo quadro, diventa dunque quello di scegliere un ERP adeguato alle proprie esigenze, che sappia intersecare i risparmi derivanti dalla miglior gestione con i vantaggi, materiali e immateriali, di maggior efficienza, senza dimenticare che il ROI proietta risultati di breve termine in un contesto che guarda comunque a tempi più lunghi. Un atteggiamento non così semplice da attuare, in un contesto come quello italiano che manifesta da sempre una certa refrattarietà all’innovazione. Ma, una volta messo in atto, certamente redditizio per le inedite potenzialità che offre alle PMI.  

In un’ottica più ampia, comunque, la visione imprenditoriale non può prescindere da una considerazione: valutare il ROI ERP aziendale, a fronte di una spesa anche ingente, significa saper mirare a obiettivi di efficienza complessiva dell’impresa. Saper cioè intravedere (e a volte prevedere) i vantaggi di un percorso che, proprio grazie al nuovo ERP, saprà muoversi con tempi e metodi sempre più al passo con le richieste del mercato. 

New call-to-action