Un ERP per PMI supporta la crescita dell'azienda con sostanziosi benefici sui costi operativi, introducendo innovazione e nuove opportunità di business grazie alla standardizzazione dei processi dell’intera impresa. L’ERP (Enterprise Resource Planning) diventa così un asset fondamentale per ampliare le potenzialità del core business dell’azienda. Il monitoraggio in tempo reale delle attività all’interno di processi di workflow pensati e costruiti su misura per ogni area aziendale permettono di “prevenire” costi imprevisti grazie a strumenti quali processi autorizzativi o invio di alert che guidano l’utente nella operatività quotidiana. La completezza funzionale a copertura sia di esigenze nazionali sia di fiscalità estera si coniugano con la possibilità di gestione contemporanea di lingue diverse. Questo consente alle aziende con dislocazioni periferiche e con operatori di diversa nazionalità di usare un’unica piattaforma. Tutto ciò si traduce in coesione, integrazione nei processi aziendali e quindi riduzione dei costi operativi.

 

L'ERP per PMI segue la crescita dell’impresa

Uno dei vantaggi più apprezzati del software gestionale è la possibilità di modulare e personalizzare le funzioni integrate. Il cliente può attivare funzionalità aggiuntive nel tempo misurando l’impiego di risorse e quindi i costi. L’impresa può facilmente accrescere le funzionalità del software gestionale man mano che aumenta il proprio volume di affari o nel caso in cui vengano rese operative aree di business prima inesplorate. Un sistema ERP non deve essere solo un sistema semplificativo dei processi ma anche uno stimolo alla crescita e un aiuto a prendere decisioni. Un sistema ERP deve infatti permettere analisi strutturate dei dati che, grazie a strumenti di Business Intelligence, dia agli utenti informazioni di sintesi o di dettaglio in funzione delle necessità del richiedente.

 

Come un ERP per PMI aumenta l'efficienza

La parola d’ordine nella gestione intelligente dell’impresa è: efficienza. Il miglioramento del flusso di lavoro, la riduzione dei tempi e dei costi sono solo alcuni dei miglioramenti garantiti dal software gestionale. Ridurre le ridondanze operative e standardizzare il workflow aziendale, sono altri due aspetti importanti del percorso di crescita delle PMI: il software gestionale permette di farlo nel modo corretto. Sarebbe scorretto, però, limitare il software gestionale alla sola elaborazione delle informazioni sull’attività aziendale: l’ERP è anche uno strumento proattivo con il quale massimizzare le competenze e la consapevolezza del personale nello svolgimento del loro ruolo. Ogni figura aziendale potrà quindi operare con uno strumento semplice e idoneo alle sue esigenze, dagli operativi di primo livello alle figure apicali, ciascuno con una visione diversa in funzione delle sue responsabilità.

 

ERP per PMI: uno strumento flessibile

La flessibilità del software gestionale viene rappresentata anche dalla duplice possibilità di implementarlo sia come soluzione on-premise, con l’acquisto di licenze d’uso a tempo indeterminato, sia on cloud con licenze a canone. Indifferentemente dalla tipologia di implementazione l’ERP deve anche essere fruibile direttamente sull’infrastruttura del cliente (soluzione On Site) o su infrastruttura esterna presso Data Center certificati (soluzioni in Hosting).  L’insieme di queste due alternative garantisce la flessibilità necessaria per poter seguire passo dopo passo l’evoluzione dell’impresa stessa. Il software gestionale non deve essere un elemento di complessità ma costituire elemento di semplificazione. La fruibilità delle funzioni gestionali in modalità Mobile è un altro elemento caratterizzante un ERP di ultima generazione. Processi quali il CRM, la gestione dei servizi di post vendita, la trasmissione di rapportini tecnici vedono sempre più l’integrazione di strumenti Mobile al gestionale aziendale. 

 

Employee experience al centro

La ricchezza e completezza funzionale non deve però andare a scapito della semplicità di gestione. Un ERP deve essere costruito per poter supportare il singolo utente come se fosse l’unico utilizzatore del servizio. Ogni utente avrà quindi la propria dashboard che lo guida nell’operatività, avrà la lingua a lui più consona in relazione al paese dove opera, avrà un menù pensato per le sue esigenze, riceverà gli alert guida che lo consiglieranno e condurranno nell’uso del sistema. L’utente opererà in un contesto aziendale gestito con processi autorizzativi dei quali farà parte in ottica di cooperazione e di lavoro condiviso.

New call-to-action